immagine pagina IoT compressa

I recenti studi condotti rivelano che l’IoT (Internet of Things) sarà diffuso su ampia scala entro il 2019, con percentuali di adozione che si attestano attorno all’85% per le aziende su scala globale e addirittura al 92% considerando le sole aziende italiane.

Le principali motivazioni che porteranno a questo rapido sviluppo sono da ricercare soprattutto nell’esigenza di efficienza e innovazione del business da parte delle aziende.

Non solo efficienza energetica ma soprattutto oggetti in grado di inter operare e semplificare l’attività dell’operatore di azienda, favorendone contestualmente una maggiore redditività.

Anche se il concetto di IoT (Internet of Things) è diventato sempre più comune nel linguaggio quotidiano, è bene darne una definizione univoca.

Per spiegare cosa si intende per IoT, si riprende la definizione di Ashton Kevin, ovvero colui che ha coniato questo termine. “Internet of Things” si riferisce a un insieme di sensori connessi a Internet, che si comportano in modo simile a Internet creando connessioni ad hoc aperte, condividendo liberamente i dati e permettendo di realizzare applicazioni inattese in modo che i computer possano comprendere il mondo che li circonda e diventare il sistema nervoso dell’umanità”.

 CRM IoT

Si sta delineando un quadro globale in cui i dispositivi IoT stanno diventando sempre più presenti nella vita degli utenti, ma anche e soprattutto nel mondo delle aziende, con un rilievo maggiore per quelle manifatturiere.

In tale contesto si colloca Contact Pro IoT, ossia la soluzione di Contact Pro CRM Cloud specifica per queste applicazioni. 

Dopo la sfida di immagazzinare e analizzare i Big Data, il nuovo passo compiuto da Sysman è quello di immagazzinare, gestire e analizzare le informazioni che arrivano dai dispositivi in tempo reale, applicando algoritmi predittivi o di machine learning.

I vantaggi sono notevoli per tutte le funzioni coinvolte nel processo, settore vendite, marketing, servizio clienti, produzione e qualità, e per tutti i settori.

Le aziende grandi stanno continuando a fare la loro parte, con investimenti stabili quando non addirittura crescenti.  Da questo punto di vista c’è un trend abbastanza chiaro: si bilancia il nuovo con la riduzione degli impegni sui fronti Ict più tradizionali.

In questo quadro questa tendenza va però letta, positivamente sia per le cause sia per gli effetti, l’aumentata attenzione delle medie imprese, che ora hanno iniziato ad affiancarsi alle grandi in chiave di trasformazione digitale della propria attività.

Con l’adozione di Contact Pro IoT si possono avere a portata di mano concetti come Cloud e IoT riducendo il divario tra le piccole e le grandi aziende in uno scenario di pari opportunità e di efficienza.

Settori IoTbis

In tutti questi casi i benefici portati dall’introduzione dell’IoT sono stati notevolmente superiori alle aspettative.

La soluzione di Sysman  è in grado di interfacciarsi con i diversi dispositivi IoT in grado di fornire Big Data che dovranno essere quindi analizzati e gestiti (si pensi ai prodotti per il monitoraggio dei consumi, o all’esigenza di verificare perfetto funzionamento di un macchinario).

Contact Pro IoT ben si adatta anche all’esigenza di Predictive Maintenance, tema di rilievo nel mondo della nascente Industria 4.0.

Grazie a questa architettura e alla funzione Business Intelligence, Contact Pro CRM diventa capace di acquisire, ed elaborare in tempo reale, una straordinaria quantità di dati che si trasformano in informazioni utili ed immediatamente fruibili, garantendo un vero supporto nell’innovazione di tutti i processi aziendali.

  IoT Management Platform   Application Generator
     User Interface      Big Data e Business              Intelligence

 

Torna in alto

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per funzionamento e analisi del sito stesso. Continuando la navigazione accetti l’uso di tali cookie. Per maggiori informazioni leggi la Privacy Policy.